Le regole dettate per le ipotesi di assenze da malattia del lavoratore prevalgono, in quanto speciali, sulla disciplina dei licenziamenti individuali

photo-1491847352009-6db18bb24656

L’art.2110 c.c. prevale, in quanto speciale, sulla normativa dei licenziamenti individuali e si sostanzia nell’impedire al datore di lavoro di licenziare il dipendente prima del superamento del periodo di comporto, che, quindi, rappresenta l’unica condizione di legittimit√† del recesso: ne consegue che lo scarso rendimento e l’eventuale disservizio aziendale determinato dalle assenze per malattia del lavoratore non possono legittimare il licenziamento per giustificato motivo oggettivo prima che sia stato superato il periodo di comporto.

Cassazione Civile, Sez. Lav., 7.12.2018 n. 31763

COPERTURE ASSICURATIVE

Logo2-01